Marche

Come scegliere l'e-liquid?

e-liquidi

E-liquidi: liquidi per sigarette elettroniche

I liquidi per sigarette elettroniche sono un insieme di ingredienti progettati per essere vaporizzati attraverso l'apparecchiatura.

Composto da glicerina vegetale, glicole propilenico, aromi e talvolta nicotina, l'e-liquid è l'elemento centrale dello svapo. La scelta di questo e-liquid è fondamentale.
Maggiore è il contenuto di VG, maggiore è la produzione di vapore! Al contrario, più PG c'è, più intenso sarà il colpo in gola!

E-GARETTE ha selezionato per voi i migliori liquidi per sigaretta elettronica economici nei gusti fruttato, drink, gourmet, crema pasticcera, classico e menta presenti sul mercato. Scoprite queste ricariche in questa categoria mostruosamente gustosa!

Qual è la composizione di un e-liquid?

Liquidi persigarette elettroniche sono l'essenza stessa dello svapo. Sono una miscela di glicerina vegetale, glicole propilenico, aromi e talvolta nicotina. Questi ingredienti sono utilizzati quotidianamente da milioni di persone in tutto il mondo, poiché sono stati presi in prestito dall'industria cosmetica e alimentare.

La base di un classico e-liquid è quindi composta da glicerina vegetale, che influisce sulla quantità di vapore, e da glicole propilenico, che liquefa la miscela e fornisce il famoso colpo in gola (la sensazione di pizzicore ricercata dai fumatori durante l'astinenza).
Questa miscela viene trasformata in vapore con una sigaretta elettronica. Il principio è semplice: la resistenza della sigaretta elettronica riscalda il liquido che vaporizza sotto l'effetto del calore.

Un rapporto PG/VG di 50/50 permette di godere di entrambi i mondi. È anche il rapporto che consente di utilizzare il maggior numero di atomizzatori diversi. Infatti, è bene sapere che alcuni atomizzatori, per il design della loro resistenza, richiedono tassativamente l'uso di e-liquid 50/50. L'afflusso di e-liquid da questo tipo di resistenza è spesso molto ridotto e solo un alto tasso di PG, più fluido, permetterà loro di alimentarsi correttamente.

Un e-liquid più "grasso", cioè un e-liquid contenente un'alta percentuale di glicerina vegetale, saturerà più rapidamente questi ingressi di e-liquid e vi costringerà a cambiare più spesso le resistenze.

Jwell_brest_Icon_50ml-1

Glicerina vegetale

Nota anche come glicerolo, la glicerina vegetale è un liquido incolore, viscoso, inodore e non tossico. Questo composto alimentare è anche la fonte del vapore denso e ad alto volume del vaporizzatore elettronico.

Glicole propilenico

Il glicole propilenico è un liquido incolore, leggermente viscoso e praticamente inodore. È uno dei vettori di aromi più utilizzati nell'industria alimentare e funge da esaltatore di sapidità, riproducendo fedelmente il sapore autentico dell'aroma.

L'aroma

L'aroma porterà il sapore all'e-liquid. Può essere composto da materiali aromatici naturali o sintetici o da una miscela di entrambi. Tende a riprodurre il più fedelmente possibile il sapore desiderato: frutta, bevanda, prelibatezza o cocktail complesso. L'aroma viene sempre dosato con la massima precisione possibile per una migliore riproduzione dei sapori. Il suo dosaggio dipende dalla qualità della produzione e dalla quantità di VG.

nicotina

Il ruolo della nicotina è quello di fornire la sensazione di hit, abbreviazione di throat hit. Ciò corrisponde alla sensazione di contrazione della laringe quando si inala il vapore. Viene aggiunto ai prodotti destinati ai fumatori e agli ex fumatori.
Ricordate che la nicotina non è dannosa, ma provoca solo dipendenza.

Idee sbagliate sulla nicotina

Questa molecola, presente nelle sigarette di tabacco, ma anche nei nostri liquidi elettronici, si è guadagnata negli anni una cattiva reputazione, non necessariamente meritata.
Sulla base di convinzioni più o meno fondate, cercheremo di distinguere il vero dal falso.

La nicotina crea dipendenza:VERO E FALSO

La nicotina è una sostanza psicoattiva (che agisce sul cervello) con effetto stimolante. In particolare, promuove il rilascio di dopamina, una proprietà condivisa da tutte le sostanze che creano dipendenza. Sebbene questa molecola sia stata a lungo considerata l'unica causa della dipendenza dal tabacco, recenti ricerche tendono a mettere in prospettiva il suo reale impatto.

La nicotina è cancerogena:FALSO

La nicotina non è responsabile dei tumori indotti dal fumo. Sono le sostanze tossiche contenute nel fumo, come il catrame o il monossido di carbonio, a favorire lo sviluppo del cancro. Questo è uno dei motivi per cui la sigaretta elettronica è ora ufficialmente riconosciuta come strumento di riduzione del rischio.

Si può andare in overdose di nicotina:FALSO

Per molto tempo la comunità scientifica ha considerato letale la nicotina a 50 mg per un adulto. Tuttavia, questa "convinzione" non era basata su alcuno studio serio. Solo nel 2013 il lavoro di Bernd Meyer ha stimato la dose letale tra i 500 mg e 1 g. Per rapportare queste cifre allo svapo, un adulto dovrebbe bere almeno tre bottiglie di e-liquid dosate a 20 mg/ml per mettere "potenzialmente" in pericolo la propria vita. Il tutto senza vomitare. Ciò non significa che gli e-liquid alla nicotina debbano essere considerati prodotti innocui. In particolare, devono essere lasciati fuori dalla portata dei bambini e degli animali domestici.


Ridurre rapidamente i livelli di nicotina è meglio:FALSO

La nicotina crea dipendenza e alcuni di noi vorrebbero smettere il prima possibile. L'obiettivo è smettere di fumare definitivamente. A tal fine, è necessario soddisfare il nostro fabbisogno di nicotina. Quindi la nicotina non è un problema, è la soluzione per non tornare dal tabaccaio a comprare un pacchetto di sigarette. Bisogna ascoltare i propri sentimenti. Si sente in crisi d'astinenza? Aumentare il livello di nicotina. Cominciate a tossire o ad avere mal di testa? Riducetelo gradualmente. Non sente nessun disagio particolare? Allora non cambiate nulla!

Come scegliere il mio e-liquid

Che si tratti di bevande conosciute, di dolci e dessert famosi o di classici marroni o biondi molto gustosi, i liquidi per sigaretta elettronica economici devono essere scelti con cura perché sono il vostro primo alleato per combattere la vostra vecchia dipendenza!

Se cercate un hit pronunciato, cioè un piccolo pizzicore in gola, scegliete un alto livello di glicole propilenico (PG), ma se al contrario preferite una svapata ariosa e dense nuvole di vapore, preferite e-liquid con un alto livello di glicerina vegetale (VG).

I principianti in genere preferiscono gli aromi classici, mentre gli habitué amano particolarmente gli e-liquid alla menta, freschi o fruttati, ma non ci sono regole fisse, tutto sta nel trovare lo svapo che più vi si addice!

Quali sono le diverse famiglie di e-liquid?

Gli e-liquid sono generalmente classificati in diverse grandi famiglie. Naturalmente, c'è la famiglia "classica", che ricorda da vicino le note diffuse dalla sigaretta tradizionale. Burley, Virginia, brown o pipe: questa è la famiglia generalmente consigliata ai principianti!

Poi arriva la famiglia della menta. Più o meno freschi, simili a caramelle o, al contrario, più vicini alla pianta, questa famiglia porterà una ventata di aria fresca alla vostra sigaretta elettronica!

C'è poi la famiglia dei fruttati (dove si trovano tutti i frutti del creato, dal melone all'ananas, al mango o ai frutti rossi), quella dei gourmet (i dolci, quando piacciono!) e quella delle bevande.

I produttori di e-liquid hanno pensato a tutto per soddisfare le vostre aspettative!

Come scegliere il livello di nicotina della sigaretta elettronica

Una questione di "hit".

Molti di voi hanno domande sulla nicotina e in particolare sul livello di nicotina contenuto nell'e-liquid di una sigaretta elettronica, e questo è del tutto legittimo!

Innanzitutto, bisogna sapere che la nicotina contenuta nell'e-liquid non viene somministrata come in una sigaretta tradizionale: è pura, senza combustione e senza associazione con le sostanze pericolose presenti nelle foglie di tabacco.

La nicotina viene utilizzata per favorire il "colpo", cioè la sensazione di contrazione della gola al passaggio del vapore, che piace a tutti i fumatori.

Il principio delle sigarette elettroniche è quello di liberarsi gradualmente dalla dipendenza da nicotina diminuendo il dosaggio, ma facendo attenzione a non bruciarsi.

Equivalenza con il contenuto di nicotina delle sigarette tradizionali

Il tasso indicato sul pacchetto di sigarette tradizionali rappresenta il valore teorico di nicotina inalata per ogni sigaretta fumata, mentre il dosaggio indicato sull'e-liquid della sigaretta elettronica è espresso in mg/ml (milligrammi per millilitro).

Il valore può quindi sembrare enorme, ma per un e-liquid dosato a 18mg/ml, c'è solo l'1,8% di nicotina... Gli esperti ci ricordano uno dei criteri più importanti per una buona transizione alla sigaretta elettronica: il livello di nicotina deve essere sufficiente per non sentire "l'astinenza".

È importante distinguere tra il proprio livello di nicotina e l'apparecchiatura utilizzata. In effetti, più l'apparecchiatura è recente o avanzata, più bassi sono i valori di resistenza che si possono raggiungere. Più basso è il valore della resistenza, meno nicotina sarà necessaria per sentire il famoso "hit". Pertanto, con un'apparecchiatura di prima generazione, si consigliavano i seguenti tassi.

Livelli di nicotina in base al profilo del fumatore:

  • Se non si fuma più, il livello consigliato è di 0 mg/ml.
  • Se si fumano meno di 5 sigarette al giorno, il livello raccomandato è di 3 mg/ml.
  • Se si fumano meno di 15 sigarette al giorno, il livello raccomandato è di 6 mg/ml.
  • Se si fumano tra le 15 e le 20 sigarette al giorno, il livello raccomandato è di 11 mg/ml.
  • Se si fumano tra le 20 e le 30 sigarette al giorno, il livello raccomandato è di 16 mg/ml.
  • Se si fumano 30 sigarette al giorno o più, il livello raccomandato è di 19,6 mg/ml.

Anche la scelta del dosaggio di nicotina deve essere fatta in base alla sigaretta elettronica. L'erogazione di nicotina può infatti variare da un modello all'altro a seconda della potenza sviluppata. Maggiore è la potenza, minore è il livello di nicotina.

0 mg di nicotinaDa 3 a 6 mg di nicotina11-12 mg di nicotina16 mg di nicotina19 mg di nicotina
Adatto al fumatore occasionaleAdatto a un fumatore che fuma circa 10 sigarette al giornoIndicato per un fumatore che fuma tra le 15 e le 20 sigarette al giorno.Indicato per un fumatore che fuma tra le 20 e le 30 sigarette al giorno.Adatto a un fumatore che fuma più di 30 sigarette al giorno

E-liquido biologico: tendenza o realtà?

Una tendenza attuale

Negli ultimi anni, i prodotti biologici hanno guadagnato quote di mercato in tutti i settori industriali. Legato principalmente all'industria alimentare, si è diffuso in altri settori, come quello dei cosmetici. Ansiosi di fare del bene a se stessi e al pianeta, gli amanti del bio hanno permesso alle aziende di diversificarsi e di offrire nuovi prodotti in grado di rispondere meglio alle attuali problematiche ambientali... Questo vale anche per i produttori di e-liquid!

Che cos'è un e-liquid organico?

Per quanto riguarda l'industria dello svapo, non esiste una vera e propria certificazione biologica; un e-liquid biologico viene definito tale quando è parzialmente composto da ingredienti biologici certificati, ma attualmente è impossibile produrre un liquido biologico al 100%.

Un e-liquid non può essere completamente organico?

Per cominciare, ricordiamo la composizione di un e-liquid. Abbiamo glicole propilenico, glicerina vegetale, aromi e talvolta nicotina.
Il glicole propilenico si ottiene attraverso una reazione chimica tra l'acqua e l'ossido di propilene e deriva dall'industria del carbo o petrolchimica. Come potete vedere, non c'è nulla di organico. Tuttavia, alcuni produttori hanno sviluppato un sostituto più naturale, il mono propilene vegetale, derivato dalla colza.

La glicerina vegetale, invece, può essere prodotta in modo biologico, purché non derivi dalla soia, spesso geneticamente modificata. Può essere estratto da oli vegetali come l'olio di cocco.

Gli aromi alimentari possono essere sintetici o naturali. Sono naturali quando derivano dalla distillazione o dall'estrazione a freddo di materie prime vegetali. Possono essere organici. Sono artificiali o sintetici quando non esistono allo stato naturale e sono prodotti chimicamente. È il caso, ad esempio, degli e-liquid al gusto di cola o di energy drink.

Infine, la nicotina si ottiene per estrazione o distillazione delle foglie di tabacco. Ad oggi non esiste un processo per estrarlo in modo completamente naturale, ma alcuni produttori tendono a ridurre l'uso di sostanze chimiche tossiche utilizzando tecnologie di chimica "verde".

Avrete capito che trovare un e-liquid 100% organico è una missione impossibile!

Perché l'e-liquid aumenta quando svapo?

Che piacere svapare e godersi i propri liquidi preferiti, si fa una boccata comodamente installati e all'improvviso, alcune gocce del vostro e-liquid risalgono il camino del vostro serbatoio... Ci si fa prendere dal panico e non si capisce da dove derivi questo problema. E-GARETTE ha alcune soluzioni per evitare questo problema!

Impostazione della potenza

La prima area da esplorare è quella dell'alimentazione. Se la potenza è troppo bassa per la resistenza installata, è logico che il liquido salga.
Infatti, un riscaldatore non sufficientemente riscaldato accumulerà liquido e l'eccesso salirà nel camino del serbatoio! Quindi aumentate un po' i watt e tutto dovrebbe andare bene.

Un camino disordinato

Se avete chiesto alla vostra centralina la giusta potenza ma il problema persiste, potete controllare che la canna fumaria centrale non sia piena di liquido. È possibile che durante il riempimento del camino si siano accidentalmente versate alcune gocce di liquido. In questo caso, è sufficiente pulire l'interno del camino con un pezzo di carta assorbente e il riflusso sarà un ricordo del passato.

Resistenza a fine vita

Avete ancora lo stesso problema? Pensate di cambiare il vostro resistore. La bobina è probabilmente alla fine del suo ciclo di vita e non ha più la sua capacità di assorbimento originale. Questa procedura semplice e veloce potrebbe risolvere tutti i vostri problemi!

Conclusioneee

I nostri consigli possono essere applicati ai clearomizer ma anche agli atomizzatori ricostruibili. In quest'ultimo caso, l'aumento può essere dovuto a un cattivo assemblaggio o a un cotonaggio. Possiamo solo invitarvi a rifare una bobina (resistenza) e ad aumentare la dose di cotone in modo che il liquido non si accumuli eccessivamente.
In teoria, se si seguono questi pochi consigli e si adotta un'estrazione delicata e prolungata, non si dovrebbero più avere problemi di risalita del liquido elettronico.

Perché gli e-liquid possono cambiare colore?

Gli aromi o gli additivi conferiscono un colore all'e-liquid.

I diversi aromi utilizzati nella progettazione del vostro e-liquid possono essere più o meno colorati all'inizio. Ad esempio, un aroma di frutta sarà spesso più leggero di un classico aroma di marrone o caramello. Questo vale anche per alcuni additivi utilizzati, come la vanillina. La vanillina, ad esempio, aggiunge un ulteriore tocco di "vaniglia" al liquido ed esalta il gusto di alcuni aromi. Può dare al vostro e-liquid un colore giallo scuro o addirittura marrone.

Anche la nicotina contenuta nell'e-liquid contribuisce a scurirlo: più alto è il contenuto di nicotina dell'e-liquid, più è probabile che sia scuro. All'interno dello stesso aroma si troveranno quasi sempre differenze tra un liquido senza nicotina e lo stesso con nicotina.

Gli eliquid senza nicotina sono per lo più trasparenti, mentre quelli con dosi elevate sono spesso molto scuri.

Cause ambientali

Il cambiamento di colore di un e-liquid può essere spiegato anche dall'esposizione ai raggi UV, dal contatto prolungato con l'aria (ossidazione) o dall'aumento della temperatura del liquido.

Tuttavia, è fondamentale sottolineare che questo cambiamento di colore non altera il gusto e le proprietà organolettiche degli aromi.
Infine, se il colore del liquido nel serbatoio è diverso da quello del flacone originale, significa che la resistenza è a fine vita e sta degradando il liquido nel clearomizer.

Come pulire una macchia di e-liquid

Sia che si tratti di un principiante o di un esperto svapatore, il svapatore ha inevitabilmente incontrato alcuni piccoli inconvenienti con la sua sigaretta elettronica. Tra i più comuni, ci sono ovviamente le perdite di liquidi in corrispondenza dei flussi d'aria o delle giunzioni del clearomizer ma anche, in caso di caduta, le crepe nel Pyrex. In queste situazioni, sembra difficile non sporcarsi e spesso sono i nostri vestiti a risentirne! Ma state tranquilli, è molto facile rimuovere le macchie di e-liquid, anche sui tessuti.

Questo dipende dalla composizione del vostro e-liquid:

  • Liquidi elettronici con bassi livelli di glicerina vegetale: un semplice lavaggio in lavatrice è solitamente sufficiente per rimuovere la macchia. Alcuni e-liquid sono addirittura incolori quando sono asciutti! Se non è sufficiente, si può aggiungere un po' di detersivo all'acqua fredda. Applicare questa miscela sulla zona da pulire e strofinare energicamente. I principi attivi del detersivo disperdono e rimuovono il grasso, quindi è ideale per eliminare una macchia ostinata!
  • E-liquidi ad alto contenuto di glicerina vegetale: in caso di dubbio, soprattutto se si è versata una grande quantità di liquido su un tessuto, è preferibile trattare la macchia prima di mettere i vestiti in lavatrice. In questo caso, sono disponibili diverse soluzioni, come la terra di Sommières, il bicarbonato di sodio, il sapone di Marsiglia o l'aceto bianco.

Conclusioneee

La glicerina vegetale contenuta negli e-liquid può macchiare i vestiti, ma non preoccupatevi, è solo temporaneo! Nonostante la sua elevata viscosità, può essere pulito facilmente e senza fatica. E se non avete nessuno dei prodotti suggeriti, andate in tintoria!

Quali sono gli e-liquid meno pericolosi?

Dal 2016, la Direttiva UE sui prodotti del tabacco stabilisce le regole per la produzione di prodotti per il vaping. Per essere commercializzati, gli e-liquid devono prima essere dichiarati dai produttori e dagli importatori. In Francia, l'ANSES è responsabile della raccolta e dell'analisi di queste informazioni. Contrariamente a quanto a volte si sente dire, il mercato dello svapo è quindi ben regolamentato per proteggere il consumatore.

Tuttavia, l'industria francese ha voluto spingersi oltre, creando uno standard AFNOR più restrittivo rispetto alle norme già in vigore. Lo scopo di questo standard è quello di garantire la veridicità della composizione pubblicizzata, al fine di fornire ai vapers prodotti più sicuri.

Sulla base di questi elementi, si ritiene generalmente che gli e-liquid prodotti in Francia, e in particolare quelli certificati da uno standard, possano legittimamente essere considerati più sicuri di altri. Sono da preferire anche gli e-liquid con ricette semplici, contenenti pochi aromi e nessun additivo. D'altra parte, è difficile affermare che alcuni e-liquid siano più pericolosi di altri senza alcuna prova scientifica che lo dimostri. In questa sede parleremo ancora di principio di precauzione.


Quali sono le regole per limitare i rischi?

Se volete ridurre al minimo i rischi potenziali del vaping di e-liquid, ecco alcuni consigli:

  • Limitare il consumo Come per ogni cosa, la moderazione è sempre la migliore precauzione. L'inalazione indiretta è quindi preferibile all'inseguimento di grandi nuvole. Allo stesso modo, è meglio svapare con un livello di nicotina elevato, piuttosto che abbassarlo e svapare di più.
  • Liquidi di qualità Diversi criteri possono aiutare a trovare un e-liquid di buona qualità, come le certificazioni o la composizione. E-GARETTE consiglia di scegliere liquidi francesi.
  • Smettere di fumare è l'obiettivo principale e la ricetta per raggiungerlo sarà sempre meno pericolosa del fumo di tabacco.


Quali liquidi economici scegliere

Su E-GARETTE potete risparmiare sui vostri e-liquid, ma anche beneficiare di un'ampia gamma di prodotti. Potete scegliere il gusto più adatto a voi da un'ampia selezione di sapori disponibili. Ci assicuriamo che ogni e-liquid per sigaretta elettronica rispetti tutti gli standard e questo, per preservare la vostra salute ma anche per soddisfare le aspettative dei vapers più esigenti.

Scegliete dalla nostra selezione di liquidi in base alla composizione, al dosaggio di nicotina, all'aroma e al formato del flacone. Su E-GARETTE è possibile scegliere un e-liquid economico con un aroma classico, alla frutta o al caramello. La scelta è vostra!

Shake'n'vape

Si tratta di un'altra soluzione per i vaper a prezzo ridotto che magari si rivolgono agli e-liquid economici in formato grande in cui è necessario aggiungere un booster di nicotina.

Acquistare liquidi in flaconi grandi e aggiungere autonomamente la nicotina presenta diversi vantaggi:

  • È più economico che acquistare l'e-liquid in un flacone da 10 ml
  • È possibile decidere il tasso concentrazione di nicotina che funziona meglio per voi. Infatti, un prodotto che amate potrebbe non essere disponibile nell'intensità di nicotina che state cercando.
  • È possibile godetevi i vostri liquidi preferiti contenente esattamente la concentrazione necessaria.


Produrre e-liquid fai da te a basso costo

Produrre il proprio e-liquid vi permetterà innanzitutto di produrlo in quantità maggiori e quindi di svapare in modo più economico.

Con il fai-da-te, sarete in grado di progettare un e-liquid unico e adatto a voi. (link a DIY)

In ogni caso, potrete valutare rapidamente il vostro risparmio in base alla quantità media di e-liquid che consumerete e al numero di sigarette tradizionali che fumate. È il momento di fare la scelta giusta per i vostri polmoni e per il vostro portafoglio!


Che cos'è Shake'n'vape?

Per la cronaca, nel maggio 2016 è comparsa la TPD e con essa una serie di regolamenti per lo svapo. Non è quindi più possibile trovare prodotti con nicotina in un formato superiore a 10 ml. Questo comporta inevitabilmente un aumento dei costi ma anche dell'inquinamento, con l'accumulo di un numero sempre maggiore di piccole fiale di plastica.

Ma questo senza contare l'ingegno dei produttori!

È comparsa una nuova famiglia di e-liquid: Shake'n'vape! Si tratta di e-liquid pronti da svapare, che possono essere consumati al momento della ricezione. Ma la grande differenza con gli e-liquid attuali è che vengono offerti in formati più grandi (50ml / 100 ml).

Sempre offerti a 0 mg di nicotina, sono confezionati in flaconi più grandi per ospitare uno o due booster (a seconda del modello), per consentirvi di ottenere un succo con il livello di nicotina di vostra scelta, in un formato più grande di 10 ml!

Il vantaggio di usare un booster è che si può scegliere il livello di nicotina da soli. Il dosaggio dipende dal volume totale desiderato. Se ad esempio si vuole svapare a 3 mg/ml, è sufficiente diluire un booster da 10 ml con 20 mg di nicotina in un flacone da 50 ml.


Come funziona?

Lo "Shake NVape" è facile da usare:

  • Aprire e rimuovere il tappo della bottiglia di liquido
  • Versare una parte o tutto il booster di nicotina nel flacone.
  • Richiudere il flacone e riavvitare il tappo.
  • Mescolare freneticamente per 30 minuti fino a 1 minuto.
  • Godetevi il vostro liquido!

Una volta completati tutti questi passaggi, sarete in grado di vaporizzare direttamente il vostro e-liquid, senza alcun tempo di maturazione.


Rimanere con lo stesso aroma?

L'unico fattore determinante nella scelta degli aromi è il vostro comfort personale, purché siate a vostro agio con il vostro e-liquid.
È importante notare che le papille gustative hanno bisogno di un ritardo (fino a qualche mese) per riacquistare la loro piena sensibilità dopo la cessazione totale del fumo.

È quindi perfettamente normale avvertire una variazione di gusto nello stesso e-liquid qualche tempo dopo l'avvio della sigaretta elettronica.

Perché c'è un teschio sul mio flacone di e-liquid?

La sua presenza sulle fiale di e-liquid può sorprendere, ma la spiegazione è in realtà molto semplice. Questo pittogramma è imposto ai produttori di sigarette elettroniche dalla legislazione francese. È giustificato dalla presenza di nicotina negli e-liquid.

La presenza di questo pittogramma è comunque una buona indicazione perché induce l'utente alla prudenza. Infatti, non bisogna lasciare gli e-liquid alla portata dei bambini o degli animali domestici e bisogna maneggiare il prodotto con cura. Inoltre, l'uso di guanti è un vantaggio quando si maneggiano grandi quantità di e-liquid, poiché la nicotina può penetrare nell'epidermide.

Perché la mia sigaretta elettronica mi fa tossire al primo utilizzo?

A volte, al primo utilizzo della sigaretta elettronica, si può avvertire una sensazione sgradevole. Due cose possono spiegare questo fenomeno. O si utilizza un e-liquid con troppa nicotina o si utilizza l'attrezzatura a un livello troppo alto.

La nicotina produce un effetto gola molto simile a quello del fumo di sigaretta. Alcuni utilizzatori di sigarette elettroniche cercano questa leggera sensazione di formicolio. Perché lo fanno? Per simulare il fumo. Questa sensazione in gola è chiamata "colpo". Altri svapatori non apprezzano questa sensazione e cercano qualcosa di più morbido in bocca. Questi ultimi preferiscono gli e-liquid pronti da svapare con un basso contenuto di nicotina o senza.

Molti modelli di sigarette elettroniche offrono oggi la possibilità di scegliere la potenza di svapo.
Sta a voi trovare il giusto compromesso tra potenza e livello di nicotina per un comfort di svapo ottimale.

Perché fumare senza nicotina?

Ogni svapatore ha il suo percorso e il suo approccio. Per alcuni, 0 mg diventa un obiettivo da raggiungere.

Questo può essere visto come la fine di una fase. Ciò che rimane è l'atto del vaping, l'oggetto e la produzione di vapore. Tenendo la sigaretta elettronica in mano, si producono nuvole di vapore che si sentono passare in gola. Si mantengono i gesti e le abitudini, ma il piacere diventa puro. Un piacere indipendente da qualsiasi nozione di astinenza legata a una sostanza chimica.

Per altri, lo svapo è una situazione transitoria: la sigaretta elettronica è una stampella che non è destinata a diventare permanente. Il loro percorso è logico perché l'obiettivo è chiaramente definito. L'obiettivo: ridurre progressivamente e regolarmente il consumo di nicotina fino all'astinenza e interrompere il vaping.


Più vapore / meno nicotina

Diventare svapatori è il risultato del desiderio di eliminare un'abitudine che crea dipendenza, quindi ridurre il livello di nicotina sembra logico. L'approccio è in linea con l'impulso originario del vaping: preservare la salute.

E poi, detto tra noi, il vaping è molto più piacevole che masticare una gomma alla nicotina, no?


A ciascuno il suo!

Non tutti sono soddisfatti degli e-liquid a 0 mg. Alcune persone trovano il dosaggio di nicotina che fa per loro e ne sono soddisfatte. Senza avere il minimo desiderio di rimuoverlo.

Per altri, l'assenza di nicotina rappresenta una perdita di efficacia troppo grande. Altri ancora non sopportano la mancanza di nicotina.

Tuttavia, gli e-liquid a 0 mg di nicotina rappresentano una fase importante nel percorso di ogni vaper. Sia che vogliate smettere definitivamente, sia che vogliate avvicinarvi al vaping in modo diverso, questi e-liquid rappresentano una forma di completamento. Ci sono tanti vapers quanti sono i viaggi e gli obiettivi.

La pratica del sub ohm si è sviluppata negli ultimi anni e la maggior parte dei principali marchi offre oggi clearomizer le cui resistenze scendono a livelli piuttosto bassi. La svapata diventa più intensa e questo rende più difficile l'uso di e-liquid con un contenuto di nicotina troppo elevato. Scegliere il giusto e-liquid diventa una necessità.

Se siete alle prime armi, siamo certi che questi e-liquid saranno perfetti per voi!

Aggiunto al carrello!
Quantità
Continua gli acquisti