DIY : Liquido elettronico per e-cig

Preparare un e-liquid fai da te a casa può sembrare complicato, ma in realtà è molto più semplice! Con la giusta preparazione e gli strumenti adeguati, preparare l'e-liquid fai da te è un gioco da ragazzi. Per saperne di più, leggete il nostro articolo su come fare l'e-liquid per sigaretta elettronica in casa.

Il vaping è una transizione verso una vita senza tabacco e quindi senza dipendenza da nicotina. Non svapare se non fumi.

?
?

Cos'è un e-liquido DIY?

DIY è l'acronimo di "Do It Yourself", che in inglese significa "Fai da te".
Creare il proprio e-liquido consente di dosare gli aromi concentrati, scegliere la base e il livello di nicotina, per creare un prodotto unico con un aroma e un sapore completamente adattato ai propri gusti e necessità.
E-Garette offre un'ampia selezione per il fai-da-te con aromi concentrati, basi e booster di nicotina ai migliori prezzi!

I vantaggi degli e-liquidi fai-da-te?

Per molte persone, fare e-liquidi DIY è un modo per consumarli a un costo inferiore. Infatti, spesso è più conveniente produrre il proprio e-liquido. Ma questo non è l'unico vantaggio del DIY, fare il proprio e-juice permette anche di sapere cosa contiene, quando è stato prodotto e soprattutto, di dosare gli ingredienti al millilitro, per un liquido che ti rappresenta!

Composizione di un e-liquido

Un e-liquido per sigaretta elettronica è principalmente composto da 3 ingredienti:

Base DIY, composta principalmente da propilene glicole e/o glicerina vegetale. Tuttavia, esistono anche alternative come il Végétol per sostituire la glicerina vegetale.

Aroma concentrato, è quello che conferisce sapore al tuo e-liquido.

Booster di nicotina, è grazie a questo elemento che puoi scegliere il livello di nicotina del tuo e-liquido.

Inoltre, è anche possibile utilizzare un additivo per regolare il proprio e-liquido rendendolo più fresco, più dolce o più acido.

Come fare un e-liquido DIY fatto in casa?

Fare il DIY per sigaretta elettronica può sembrare complicato, ma non lo è! Infatti, il e-liquido DIY non è riservato ai chimici in erba, per creare un buon e-liquido basta essere ben attrezzati e conoscere le dosi di ogni ingrediente, vi spiegheremo tutto.

Cosa serve per fare un e-liquido?

Prima di tutto, è necessario procurarsi l'essenziale per la creazione del proprio prodotto: un aroma concentrato che si desidera integrare nel proprio e-liquido DIY, una base con un rapporto PG/VG corrispondente al tipo di sigaretta elettronica, dei booster di nicotina se si desidera un e-liquido nicotinato. Poi, per contenere il proprio DIY, una bottiglia (con graduazioni, è sempre più semplice) e una pipetta graduata se se ne sente il bisogno (per essere più precisi nel dosaggio dell'aroma concentrato e del booster).

Quale dosaggio per il DIY?

Si arriva, la fase di dosaggio per i propri e-liquidi DIY è molto importante durante la preparazione del proprio juice per sigaretta elettronica.

Per cominciare, il dosaggio dell'aroma è indicato, sia in percentuale (%) del totale di liquido DIY desiderato, sia in numero di gocce per 10 ml di base. Queste informazioni saranno presenti sulle schede prodotto degli aromi concentrati DIY e generalmente tengono conto di una base al 50/50 PG/VG.

Esempio: per un aroma concentrato che indica il 15 % e per un volume totale di e-liquido DIY di 100 ml, occorrerà mettere 15 ml di aroma concentrato.

Si prosegue con il dosaggio della base DIY, che avviene quindi in base al volume totale di liquido desiderato e alla percentuale di aroma.

Esempio: per un aroma concentrato che indica il 15 % e per un volume totale di e-liquido DIY di 100 ml, occorrerà mettere 85 ml di base DIY.

Infine, per la nicotina nei propri e-liquidi DIY, bisognerà moltiplicare il livello di nicotina desiderato per il volume totale di e-liquido desiderato. Poi bisognerà dividere questo risultato per la concentrazione di nicotina del proprio booster e sottrarre il risultato dal dosaggio di base calcolato in precedenza.

Esempio: si desidera un e-liquido a 6 mg/ml di nicotina e un volume totale di 100 ml. Per questo e-liquido, si inserisce un aroma che indica un dosaggio al 15 %, il che significa 15 ml di aroma e 85 ml di base (da cui verrà sottratto il dosaggio della nicotina considerato come "base").
Si calcola quindi il dosaggio del booster di nicotina, ovvero, 6 x 100 = 600, i miei booster di nicotina sono a 18 mg/ml, quindi divido 600 per 18, ottenendo un dosaggio del booster di nicotina di 33 ml.
Successivamente, vengono sottratti i 33 ml dai 85 ml di base calcolati inizialmente (85-33 = 52 ml) e questo dà il dosaggio completo per il proprio e-liquido: 52 ml di base DIY, 15 ml di aroma concentrato e 33 ml di booster di nicotina a 18 mg/ml per un totale di 100 ml di e-liquido DIY.

Una volta calcolati i dosaggi e mescolati gli ingredienti, non ti resterà che agitare.

Diagramma per comprendere i componenti di un e-liquid DIY

Quanto tempo per preparare un e-liquido DIY?

Se sei ben attrezzato, il tempo per effettuare il calcolo e riempire la tua bottiglia è solo questione di pochi minuti, tuttavia, non dovrai utilizzare subito il tuo liquido.

Infatti, dovrai lasciare riposare i tuoi liquidi DIY, questo è chiamato "tempo di maturazione" o "steep". Questo periodo di riposo è necessario affinché i sapori dell'aroma concentrato possano maturare e svilupparsi nella base DIY, rendendo quindi la vape ancora migliore.

In generale, si possono contare alcuni giorni, fino a una settimana, per aromi concentrati fruttati, e 2-3 settimane per aromi tabacco "classici" e aromi golosi.
Per maggiori dettagli, il tempo di maturazione esatto è indicato sulla scheda prodotto dell'aroma concentrato in questione.

Quali ingredienti scegliere per il mio e-liquido DIY?

Quale aroma concentrato scegliere?

Scegliere il proprio aroma concentrato è un passaggio cruciale nella preparazione dei propri e-liquidi, è questo aroma concentrato che definirà il sapore che consumerai prossimamente, quindi ha un ruolo molto importante!

Non ci sono aromi concentrati e sapori migliori degli altri, ciò che conta sono i tuoi gusti! Se non sai ancora quale tipo di e-liquido preferisci, ti consigliamo di fare delle prove con diverse varietà di sapori in formato da 10 ml. Il sapore è un dettaglio molto importante nella vape, consente un'astinenza dal tabacco nelle migliori condizioni, offrendoti un piacere aggiuntivo.

È per questo che offriamo una così ampia varietà di aromi concentrati: che tu stia cercando frutta, la freschezza della menta o un aroma tabacco classico, troverai quello che fa per te su E-Garette.

Inoltre, è possibile trovare aromi concentrati appartenenti a più categorie di aromi.

Esempio: un e-liquido con gusto tabacco e vaniglia sarà nella categoria "liquido classico", ma anche nella categoria "liquido goloso". Inoltre, un e-liquido ai frutti, fragola e menta, si troverà nelle categorie "liquido fresco" e "liquido fruttato".

Aroma concentrato ai frutti

Gli e-liquidi fruttati sono molto comuni nel mondo della vape. Consentono di cambiare completamente pagina eliminando il gusto del tabacco per passare a qualcosa di più fresco e dolce: la frutta!
Esiste un numero infinito di e-juice ai frutti diversi, per un concentrato di sapore e freschezza in ogni boccata!

Aroma concentrato tabacco/classico

Il e-liquido tabacco classico è generalmente ciò che consente di fare il primo passo verso la cessazione tabagica. Offre sapori simili a quelli delle sigarette, ma senza i loro danni. In questo modo, potrai, poco alla volta, liberarti da queste assassine per sostituirle con la vape.

Aroma concentrato goloso

Gli e-liquidi golosi sono e-juice dolci e molto gustosi. Che si tratti di pura golosità o di una cessazione tabagica, questi liquidi ti permetteranno di goderti momenti di piacere durante tutto il giorno, e ce n'è per tutti i gusti! Se stai cercando un sapore goloso in particolare, lo troverai in questa categoria.

Aroma concentrato fresco/menta

Gli e-liquidi freschi e/o alla menta, una migliore alternativa ai e-liquidi gusto classico (tabacco)? Anche se i liquidi classici sono molto simili alle sigarette tradizionali in termini di sapori, potrebbero non essere adatti a tutti. Consigliamo quindi a queste persone di optare per e-liquidi alla menta. Infatti, offre un sapore più neutro e una sensazione di colpo rafforzata dalla sua freschezza.

Ricordati: durante la preparazione del tuo DIY, non dimenticare di controllare il tempo di maturazione del tuo aroma concentrato indicato sulla scheda prodotto.

Quale livello di nicotina nel mio e-liquido DIY?

La nicotina che integrerai nel tuo e-liquido DIY sarà proporzionale al tuo precedente consumo di tabacco, ma devi anche tenere conto della potenza del tuo dispositivo. Infatti, maggiore è la potenza, maggiore è la quantità di nicotina vaporizzata. Da E-garette, troverai facilmente: kit base + booster nicotina per DIY.

Quindi, come per i sapori di un aroma concentrato, i booster di nicotina hanno un'importanza fondamentale per produrre un prodotto che ti rispecchi.

I rischi di sovradosaggio di booster di nicotina nel tuo DIY:

  • Svantaggi legati agli effetti della nicotina (mal di testa, nausea...)
  • Un colpo troppo forte che provoca quinte di tosse

I rischi di sotto dosaggio di booster di nicotina nel tuo DIY:

  • Una sensazione di mancanza di colpo o troppo poco presente
  • Bisogni di nicotina non soddisfatti

Sconsigliamo vivamente l'uso di booster di nicotina nei tuoi e-liquidi se non hai mai fumato sigarette!

DIY a 3 mg/ml di nicotina

Dosaggio adatto per un ex fumatore o per una persona che fuma molto poco.

DIY a 6 mg/ml di nicotina

Dosaggio adatto per un fumatore poco regolare o che fuma meno di 10 sigarette al giorno.

DIY a 12 mg/ml di nicotina

Dosaggio adatto per un fumatore regolare che fuma più di 10 sigarette al giorno.

Dosaggio sconsigliato in sub-ohm*.

DIY a 18 mg/ml di nicotina

Dosaggio adatto per un fumatore regolare che fuma più di 15/20 sigarette al giorno.

Dosaggio sconsigliato in sub-ohm.

*Sub-ohm si caratterizza per l'uso di resistenze basse, il che implica una maggiore potenza e una produzione di vapore consistente.

Quale rapporto PG/VG per la mia base DIY?

Per scegliere la percentuale di PG/VG, bisogna prima conoscere il proprio materiale e le proprie esigenze.

Per un liquido ricco di propilene glicole (PG) :

  • Una sensazione di colpo più forte (booster)
  • Aroma concentrato e resa del sapore più forte
  • Un prodotto più fluido e meno denso
  • Meno vapore

Per un liquido ricco di glicerina vegetale (VG) :

  • Una sensazione di colpo ridotta (booster)
  • Aroma concentrato e resa del sapore meno forte
  • Un prodotto più denso
  • Più vapore

Per le piccole resistenze con un grande valore in ohm, preferisci i e-liquidi con un alto contenuto di PG.
Per le resistenze sub-ohm, preferisci i e-liquidi ricchi di VG.

Più precisamente :

  • Per una resistenza superiore o uguale a 1 ohm, opta per un e-liquido con almeno il 50% di PG
  • Per una resistenza polivalente tra 1 ohm e 0.5 ohm, opta per un e-liquido oscillante tra il 70% e il 40% di PG
  • Per una resistenza sub-ohm inferiore a 0.5 ohm, opta per un e-liquido con almeno il 60% di VG

Hai capito l'importanza del rapporto PG/VG della tua base DIY. Questo influisce direttamente sulla resa del sapore, sulla quantità di vapore, sulla sensazione di colpo e sulle sue interazioni con i diversi tipi di resistenza.

Differenze e caratteristiche del glicole propilenico (PG) e della glicerina vegetale (VG)

DIY e-liquido: tempo di conservazione

Il mio e-liquido DIY scade?

Dopo averlo preparato, è importante conservare il tuo e-juice DIY in un luogo fresco e asciutto, lontano dal calore e dall'umidità. Una volta raggiunto il tempo di maturazione, il calore accelererà l'invecchiamento dei tuoi liquidi.
Ecco gli effetti che possono derivare dall'invecchiamento del tuo e-liquido DIY:

  • Perdita di sapori dell'aroma concentrato dovuta all'ossidazione
  • Cambio di colore
  • Perdita delle proprietà della nicotina (booster)

È comunque importante sapere che la glicerina vegetale e il propilene glicole si conservano facilmente per 2-3 anni senza perdere le loro proprietà. La nicotina, invece, ha una durata di conservazione di 5 anni, anche se è abbastanza sensibile alla luce.
Il prodotto che teme di più l'invecchiamento è quindi l'aroma concentrato.

DLUO del mio liquido scaduta, quali pericoli?

La DLUO o Data Limite di Utilizzo Ottimale è indicata sul tuo aroma concentrato. Indica la data in cui le proprietà del prodotto possono iniziare a deteriorarsi. Questa data non ha nulla a che fare con una DLC (Data Limite di Consumo). Quindi, non c'è alcun pericolo nel vapotare un e-juice DIY dopo che la DLUO è passata.

In definitiva, gli unici rischi che corri vapotando dopo la DLUO dell'aroma DIY sono che i sapori di quell'aroma saranno meno intensi e meno presenti.

Differenza tra DLUO e DLC

Per capire meglio perché un aroma concentrato ha una DLUO, ecco una piccola spiegazione che distingue DLUO e DLC:

La DLUO indica la data fino alla quale il produttore garantisce le caratteristiche organolettiche ottimali del prodotto, oltre la quale i sapori possono subire un'alterazione progressiva delle loro qualità senza rappresentare un pericolo per la salute. Quindi, per un aroma concentrato, la DLUO suggerisce il periodo durante il quale è consigliato consumare il prodotto per godere pienamente del sapore del concentrato in questione.

D'altra parte, la DLC è una data imperativa da rispettare. Oltre questa data, il prodotto può presentare rischi per la salute e ne è sconsigliato il consumo.

FAQ fai da te

Che cos'è il DIY?

DIY sta per "Do It Yourself" (fai da te).
Progettare il proprio e-liquid permette di dosare gli aromi, scegliere la base e il livello di nicotina, per creare un e-liquid unico, totalmente adattato ai propri gusti e alle proprie esigenze.

Perché preparare il proprio liquido?

Quando preparate il vostro e-liquid, avete il controllo completo e siete i soli a decidere le caratteristiche finali della vostra ricetta.
Tra i vantaggi, il fai da te vi permetterà di:

  • realizzare e-liquid veramente personalizzati, rispettando alcune regole fondamentali
  • Combinate gli aromi per creare un liquido unico con un'ampia scelta di aromi e basi.
  • utilizzare additivi per esaltare i sapori del vostro e-liquid fai da te. La scelta è vasta e si può ottenere, ad esempio, un effetto dolce, rinfrescante o aspro.
  • La scelta del livello di nicotina è più precisa rispetto a quella di un e-liquid già pronto: tutto dipende dalla miscela che si prepara.
  • avere la soddisfazione di aver fatto il proprio e-liquid!
  • risparmiare notevolmente sull'acquisto dei vostri e-liquid. È importante sapere che, insieme alle resistenze, gli e-liquid rappresentano la parte più consistente del budget degli svapatori.

Anche se un e-liquid fai da te non sarà mai all'altezza di un e-liquid "pronto", optando per il fai da te si dimezza il budget per l'e-liquid. Ecco perché molti svapatori esperti si rivolgono a questa soluzione.

Come fare il proprio e-liquid fai da te?

Ci sono diversi aspetti da considerare per ottenere un juice di successo.

  • Il dosaggio dell'aroma: è espresso in percentuale (%) o come numero di gocce per 10 ml. Il dosaggio è sempre indicato quando si utilizza una base 50/50.
  • Il rapporto PG/VG della base. Più glicerolo vegetale contiene la vostra base, più aromi dovrete usare per ottenere lo stesso sapore.
  • L'attrezzatura di base è necessaria, ma l'investimento iniziale è più che compensato dal piacere di creare le proprie miscele, oltre che dal risparmio che si ottiene con il fai da te: flaconcini vuoti, siringhe e contagocce.

La creazione di un e-liquid si riassume quindi nella miscela di tre elementi, la base, l'aroma e la nicotina. Non vi resta che dare libero sfogo alla vostra fantasia per creare e-liquid che vi somiglino, juice unici!

Il tempo di maturazione di un fai da te, detto anche "steep", è di pochi giorni per gli aromi fruttati, contro le circa due settimane di un aroma di tabacco o gourmet. Tutte queste informazioni sono riportate nelle schede dei prodotti.

Siete alle prime armi con la produzione di e-liquid fai da te e non volete addentrarvi in tutti i dettagli tecnici la prima volta? Non preoccupatevi, questo non vi impedirà di iniziare a creare le vostre miscele. Per semplificare il vostro compito, soprattutto quando si tratta di progettare il liquido alla nicotina, offriamo pacchetti fai da te che vi risparmieranno il noioso calcolo del numero di booster necessari per la vostra miscela.

Come scegliere la base?

È un ingrediente essenziale per la produzione del vostro e-liquid fai da te. Combinato con un aroma ed eventualmente con la nicotina, permette di creare il proprio e-liquid fatto in casa.
È composto da glicerolo vegetale e glicole propilenico, ognuno dei quali svolge un ruolo specifico:
Il rapporto PG/VG

  • Il PG o glicole propilenico ha la funzione di accentuare il gusto. È in gran parte responsabile della contrazione della gola comunemente nota come "hit", molto apprezzata da alcuni svapatori. Sviluppa poco vapore ed è molto fluido.
  • La VG o glicerolo vegetale non è un esaltatore di sapidità come il glicole propilenico, ma contribuisce a creare un vapore denso e omogeneo. È molto spesso.

I tipi di basi più venduti:

  • 50% glicole propilenico / 50% glicerolo vegetale: per un e-liquid dal sapore equilibrato. È un ottimo compromesso tra intensità del gusto e produzione di vapore.
  • 30% glicole propilenico / 70% glicerolo vegetale: una miscela che produce molto vapore. Da utilizzare in una sigaretta elettronica ad alte prestazioni, poiché l'elevato contenuto di glicerolo rende il liquido più viscoso.

Oggi, tutte le basi sono vendute senza nicotina, sta all'utente aggiungere o meno booster di nicotina fino a raggiungere il livello desiderato. È anche possibile acquistare una confezione di base con i relativi booster al livello desiderato per facilitare la preparazione dell'e-liquid fai da te.
Tuttavia, è bene tenere presente che l'attrezzatura non è necessariamente adatta a tutti i tipi di base. I cleromizzatori (serbatoi) progettati per alti wattaggi saranno utilizzati maggiormente con alti livelli di VG per evitare perdite, mentre le apparecchiature progettate per l'inalazione indiretta (MTL) richiederanno un liquido più fluido (con meno VG) per funzionare in modo ideale.

Quali aromi scegliere?

A ciascuno il suo "All Day", i gusti sono gusti! Fidatevi delle vostre preferenze, dei vostri desideri e osate variare le ricette in base al vostro umore. Ci sono più di cento gusti diversi, quindi troverete sicuramente quello che fa per voi.
L'aroma è l'ingrediente alimentare, artificiale o naturale, che darà il sapore al vostro liquido fatto in casa.
Esistono 4 famiglie di aromi:

  • Tabacco / Classico
  • mentolato
  • fruttato
  • Gourmet

E diversi modi di dosarli:

  • in numero di gocce
  • in percentuale %, cioè in millilitri (1 ml di aroma rappresenta 30 gocce)

Esempio: se si deve mettere il 10% di aroma nella base, occorrono 10 ml per 100 ml, quindi 1 ml di aroma corrisponde a 30 gocce per 10 ml di base.

Quanto tempo bisogna aspettare (tempo di steep)?

La macerazione è il tempo necessario affinché gli aromi si fondano con una base PG/VG. La maturazione è una fase essenziale affinché la vostra miscela diventi un e-liquid di successo. Il principio è semplice: mescolare e lasciare riposare. Siate pazienti!
Il tempo di maturazione dipende dai sapori e dalla forza dell'aroma.

  • Gli aromi fruttati o al mentolo sono quelli che richiedono il minor tempo di macerazione. Il concentrato è composto da un solo aroma, il tempo minimo di macerazione consigliato è di 48-72 ore. Per i gusti complessi, cioè per i gusti multipli, è necessario un tempo di macerazione di almeno 7 giorni.
  • I sapori gourmet sono leggermente più complessi. Essendo spesso composti da aromi cremosi, i sapori gourmet richiedono un minimo di 2 settimane di macerazione.
  • I sapore Tabacco classici come i gourmet sono complessi e richiedono una macerazione di almeno 2 settimane. Questo tempo varia a seconda della complessità del classico.

Il nostro consiglio:

  • Subito dopo aver terminato la miscela, richiudere il flaconcino e agitarlo vigorosamente!
  • Lasciare respirare la miscela per circa 30 minuti togliendo il tappo dal flaconcino.
  • Dopo questi 30 minuti, chiudere il flaconcino e lasciare riposare la miscela al riparo dalla luce e a temperatura ambiente.
  • Agitare di tanto in tanto il flaconcino chiuso e testarlo a piccole dosi durante la macerazione per verificare se il fai da te è pronto!

Perché aggiungere booster di nicotina?

La nicotina, presente anche nelle sigarette tradizionali, è la molecola responsabile della dipendenza. È anche la molecola che provoca la sensazione di astinenza. Sebbene la nicotina non sia di per sé più pericolosa del cioccolato o del caffè, è pericolosa a causa della dannosa dipendenza dal tabacco che provoca, con tutte le conseguenze che conosciamo.
L'aggiunta di nicotina al vostro e-liquid fai da te è quindi altamente raccomandata se volete smettere di fumare senza crisi di astinenza.
Tutti i prodotti contenenti nicotina sono regolamentati dal 1° gennaio 2017, la legge vieta la vendita di qualsiasi prodotto contenente nicotina in quantità superiore a 20 mg/ml e di qualsiasi e-liquid superiore a 10ml.

Di cosa è costituito un booster di nicotina?

È una classica base neutra con nicotina. Con una capacità di 10 ml e tassi variabili a seconda del modello.
Anche le proporzioni di PG/VG (glicole propilenico e glicerolo vegetale) sono variabili.
È possibile utilizzare un booster di nicotina e una base neutra con diversi rapporti PG/VG, ma più booster di nicotina si utilizzano, meno omogeneo sarà il liquido finale.

Ecco alcuni esempi per 100 ml di base + booster di nicotina:

  • 1 booster in un flaconcino da 100 ml = 2 mg
  • 2 booster in un flaconcino da 100 ml = 4 mg
  • 3 booster in un flaconcino da 100 ml = 6 mg
  • 4 booster in un flaconcino da 100 ml = 8 mg
  • 5 booster in un flaconcino da 100 ml = 10 mg

Perché usare additivi?

Gli additivi non sono indispensabili per la realizzazione del vostro e-liquid fai da te, ma vi permettono di completare le vostre ricette di e-liquid. Come il sale o il pepe su un piatto, contribuiscono a dare un tocco di classe ai vostri e-liquid. Tuttavia, non sono destinati a essere utilizzati da soli. Ne troverete di diversi tipi, tra cui alcuni esempi:

  • Il dolcificante contiene sucralosio che, come un agente dolcificante, esalta il sapore delle vostre ricette con una nota dolce.
  • Il mentolo aggiunge una sensazione di freschezza e menta alle vostre ricette per una sensazione rinvigorente.
  • Anche il Koolada offre la stessa freschezza, ma senza il sapore di mentolo. È molto più neutro e perfettamente adatto a chi non sopporta la menta.
  • La vanillina addolcirà le vostre miscele, conferendo al contempo una sfumatura di vaniglia che completerà l'insieme.

Consiglio

Mantenere un rapporto tra l'1 e il 3% della miscela liquida di base + gli aromi concentrati, poiché gli additivi sono generalmente molto potenti!

Quali sono le precauzioni da prendere per il fai da te?

La nicotina è un prodotto pericoloso, anche se diluito, e deve essere maneggiato con grande attenzione:
Indossare sempre i guanti quando si maneggiano le basi di nicotina.
Conservare i flaconcini di nicotina in un luogo accessibile solo a voi o chiuso a chiave, lontano dalla luce e dalla portata dei bambini.
Gli aromi e additivi non devono mai essere usati da soli. Devono essere sempre mescolati in piccole quantità in una base.

Che cos'è la DLUO o DDM?

Non c'è alcuna controindicazione a svapare o preparare un e-liquid con una DLUO superata da diverse settimane: non correrete alcun rischio e potrete consumarlo senza problemi.
Contrariamente alla vera e propria data di scadenza, la DLUO o la DDM non sono date oltre le quali il prodotto non è più consumabile o può essere pericoloso per il consumo.

  • La DLUO di un aroma o di un e-liquid concentrato è la "scadenza per l'uso ottimale", generalmente e molto spesso scritta sull'etichetta del flaconcino o sul retro, un obbligo di legge in Francia.
  • La DDM (data di durata minima) garantisce il prodotto fino alla data scritta su di esso. Se la data viene superata

Se queste date vengono superate, il liquido non perde le sue proprietà e, contrariamente a quanto si crede, non presenta alcun rischio per la salute.

Se la DLUO/DDM è stata superata da diversi mesi o addirittura da anni, il prodotto non presenta alcun rischio di tossicità e/o di salute, ma potrebbe aver perso le sue proprietà. Una colorazione più importante e una leggera perdita di sapore.
Per una conservazione a lungo termine, si raccomanda vivamente di conservare gli e-liquid a bassa temperatura (tra 4°C e 6°C). In questo modo è possibile conservarli per diversi mesi.

Aggiunto al carrello!
Quantità
Continua gli acquisti